Sconfitta con la Capitolina, minuto di silenzio per “Pasqualo'”

      Commenti disabilitati su Sconfitta con la Capitolina, minuto di silenzio per “Pasqualo'”

25MAR2019Nel giorno della scomparsa di Pasquale Micarelli (Pasqualo’), indimenticata seconda linea degli anni ’80 ricordata sul campo della Capitolina con un minuto di silenzio, il Paganica esce sconfitto con il punteggio di 29 a 21.
Partita strana in cui i rossoneri producono gioco ma non riescono a finalizzarlo per errori banali. Sotto l’aspetto difensivo su tre errori individuali il Paganica subisce due mete e il primo tempo si chiude con la Capitolina in vantaggio 12 a 0. All’inizio del secondo tempo i rossoneri provano a ribaltare il risultato ma continuano fare errori che non permettono di arrivare a violare la metà avversaria. La Capitolina approfitta di un giallo comminato ad Anitori per portarsi nuovamente in meta e mettere a segno anche un calcio piazzato portandosi sul 22 a 0. Il Paganica reagisce e dopo diverse fasi riesce a scrivere sul tabellone i primi sette punti. Dal successivo calcio di invio, su un in avanti del Paganica, la Capitolina approfitta per mettere a segno la metà del bonus. I ragazzi di coach Rotellini non ci stanno, improvvisamente si ritrovano e, con buone azioni multifase, violano per ben due volte la area di nera avversaria. La partita si chiude proprio con l’ultima segnatura sul 28 a 21.
Al termine della gara coach Rotellini dichiara: “Non sono soddisfatto della prestazione odierna. Abbiamo lavorato in settimana per preparare al meglio questa partita. Sapevamo di affrontare una squadra al nostro livello e quindi non dovevamo permetterci tutti gli errori fatti oggi perché li avremmo pagati. I ragazzi devono capire che il lavoro svolto in allenamento va riportato in campo la domenica. Se si vuole alzare il livello la precisione sui fondamentali fa la differenza.”